Videoclip: Primo maggio di festa (Claudio Lolli, 1976)

Dall’album capolavoro “Ho visto anche degli zingari felici”, questo brano porta all’estremo quella fusione tra dimensione pubblica e privata, politica ed emotiva, che contraddistingue tutta l’opera di Claudio Lolli. Il Primo Maggio 1975 il Vietnam conquistava la sua libertà e la sua indipendenza con l’ingresso delle sue truppe a Saigon. Quello stesso giorno, una data già emblematica di per sé in quanto Festa dei Lavoratori, moriva il padre di Claudio Lolli. Una morte così piccola in una giornata così grande, che crea nella canzone un corto circuito, mescolando l’intimità di un lutto con la grandezza della storia che avviene contemporaneamente. Non c’è una vicenda in primo piano e una sullo sfondo, c’è un unico piano focale sul quale si sviluppa il discorso artistico, producendo un effetto al contempo straniante e di grande impatto emotivo. In questo primo maggio 2019, il primo senza il grande cantore Claudio Lolli, abbiamo voluto omaggiarlo eseguendo la nostra versione di questo suo splendido brano.

Artwork: Francesco Zatti (https://www.facebook.com/zaj1998/)
Brano inciso presso Lo Studio In Rosso – Rione Oltretorrente, Parma
Video diretto da Michele Di Nicola

Comments

comments

Author: roccorosignoli

Share This Post On